13 Settembre 1942

Cari genitori e fratelli,
i più cari saluti domenicali vi invia K.  Vi voglio ringraziare per il vostro saluto del 2.9., non ho ancora avuto il tempo per rispondervi, il tempo è poco e il servizio dura dalla mattina alla sera tardi.
H. non se la passa davvero bene, speriamo che ci diano presto la notizia che sta meglio.  Pensare che era così contento di tornare a casa in licenza, e ora è al lazzaretto! Ne ha passate troppe, la guerra priva il corpo di tutte le sue forze. Anche R. sarà distrutta, ma non deve perdere il coraggio: c’è sempre una speranza.
Vi ringrazio tanto anche per il dolce, era ancora molto buono. Avete già raccolto e riposto in soffitta il grano:  bene, così non ci pensate più. Le patate quest’anno non sono molte. Se Padre non si è ancora rimesso, dovrebbe andare dal medico prima che sia troppo tardi.
Cara madre, dici che voi due fra poco sarete vecchi, ma esageri. Vi auguro ancora una lunga vita piena di salute!
Cosa fanno i miei fratelli? Cara M., grazie mille per la cartolina che mi hai mandato mentre eri in gita con le tue amiche.  
Quando la guerra sarà finita, Anna e io faremo finalmente il nostro viaggio di nozze; la vita altrimenti regala solo lavoro e pensieri.
Non si sa ancora quando finirà la guerra, potrebbe durare ancora due anni, e oggi non si sa chi allora sarà ancora in vita.
Chiudo qui, augurandovi ogni bene, soprattutto auguro a padre di guarire presto
Vostro figlio

K.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: